Porridge choc chip cookies!/Biscottini di avena con cioccolato!

Italiani leggete sotto!

It appears I am on a diet, at last. A serious one. One of those where you log your food bit by bit, and you try to fit in your calories.

However, there are few things I enjoy more than chocolate chip cookies and coffee, so I replaced the coffee with tea (which I like with just a little milk, no sugar), but there wasn’t much I could do for the cookie part… Eating small chunks of dark chocolate is ok, but not quite the same.

In desperation, I, the one who cannot cook, and inspired by my sister’s recipe for gluten-free cookies, made up a recipe! I thought it would at best be a mess that would allow me to have some dippable chocolate, but no, they came out delicious, healthy, 62 calories per cookie and my daughter ate 8 out of 12 in one go (so they are child-yummy too!). Recipe below:

Please note: I decreased the sugar because I was using Paolo’s quick porridge oats, which contain sugar and golden syrup flavouring. If the porridge oats you use are plain you may want to up it to 30 grams. I am sure it will be even better with brown sugar, I just didn’t have any today. If you don’t eat butter, I’m sure it’ll be ok to replace it with whatever you normally replace it with, like coconut oil.
2 eggs, Medium Free Range
20 g, Butter (I used President’s Spreadable: no vegetable oil, just butter and cream, yumm)
20 g, Cook’s Belgian Dark Chocolate, chopped up
20 grams, White Granulated
76 g, Express Porridge Oats – Golden Syrup Flavour – Dry
All in bowl, mix mix mix mix (I used a wooden spoon).
Spoon into 12 cupcake cooking cups (smaller than muffins), place in fan oven at 175 degrees for 20 minutes, turn tray after ten.
Allow to cool or they will be too floppy.
The absolute best way to enjoy them is as below. To get and find out more about this wonderful biographical-adventure book, illustrated by Paolo Puggioni and how to help out an old dog, click here! 
IMG_1261.JPG

Pare che io sia finalmente a dieta. Di quelle serie, dove tieni conto di ogni singola caloria che mangi.

Purtroppo, ci sono poche cose che mi piacciono di più dei biscotti con le scaglie di cioccolato inzuppati nel tazzone di caffè. Ho quindi sostituito il caffè con il tè (che io bevo con poco latte e niente zucchero), ma non potevo fare granchè per la parte del biscotti. Mangiavo piccoli pezzi di cioccolato fondente, ma non è proprio la stessa cosa.

Nella disperazione, e ispirata dalla ricetta per i biscotti senza glutine di mia sorella, ho inventato una ricetta! Pensavo (chi mi conosce sa che non sono esattamente una cuoca) che sarebbe stata al massimo un pasticcio che mi avrebbe permesso  di avere del materiale cioccolatoso inzuppabile e invece no, sono venuti fuori deliziosi, salutari, 62 calorie per biscotto e mia figlia ne ha mangiati 8 su 12 in una botta sola! (quindi sono anche bambino-buoni). La ricetta:

Nota: ho diminuito lo zucchero perché stavo usando le bustine di porridge di Paolo, che contengono zucchero e aroma di sciroppo (golden syrup). Se i fiocchi di avena che usate sono semplici, magari tirate su lo zucchero a 30 grammi.
Sono certa che con lo zucchero di canna sarebbe ancora più buono, purtroppo non ne avevo a casa. Chi non mangia burro può sicuramente sostituirlo con quello che più gli piace, tipo olio di cocco.
2 uova, possibilmente da galline che hanno il permesso di girare (Free Range)
20 g, burro (Io ho usato quello spalmabile di President: senza oli vegetali, solo burro e panna yum yum)
20 g, Cioccolato fondente pe rcucinare, a pezzetti
20 g, Zucchero bianco
76 g, Fiochi d’avena veloci, aroma Golden Syrup  – Asciutti
Tutto in un ciotolone, mischia mischia mischia mischia (Io ho usato un cucchiaio di legno)
Distribuisci dentro 12 tazzette per fare i cupcake  (piùà piccole di quelle per muffin), mette in forno a 175 gradi per 20 minuti, girate dopo dieci.
Permette che si freddino, o rimarranno troppo morbide e non riuscirete a levarle dalle tazzine di carta da forno.
Il modo in assoluto migliore per mangiarli è illustrato sopra. Per acquistare e sapere di più su questo libro meraviglioso libro biografico di avventura, illustrato da Paolo Puggioni, cliccate qua (Traduzione italiana a breve)!
Advertisements

Help a Zoom out – buy a FRASAR book today.

Italiano sotto!

This is my dog Zoom:

 

ZoomDisperato

As you can plainly see, he is a desperate, sad, miserable doggy.

This is him with a beautiful friend of mine:

AleZoom

She understands him.

Every time you buy a copy of FRASAR’s adventure biography book “An Improbable Life” (Book I) from my shop on Amazon (click this), I pack it carefully, call Zoom and we gleefully make our way to the Post Office. He is transformed into a Happy Dog.

Consider buying a copy: not only will you read the beginning of a truly wonderful adventure, translated by me from the original Italian, its cover

SKU-001027431

beautifully illustrated by my artist husband Paolo Puggioni, not only will you help me overcome my social anxiety by getting me out of the house, but you will also ensure that Zoom, who is now pushing 12 and is quite a respectable age, with a few aches and pains and very like a grumbly old man, gets a short fun walk.

Do it for yourself, do it for me, but more importantly, do it for Zoom.

Help a Zoom, buy a FRASAR book today.

&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&&

Aiutate uno Zoomone, acquistate un libro di FRASAR oggi!

Questo è Zoom, il mio cane:

ZoomDisperato

Come potete chiaramente vedere, è un cagnolone disperato, triste, e desolato.

Questo è lui on una nostra amica bellissima:

AleZoom

Lei lo capisce.

Ogni volta che acquistate una copia dell’avventura biografica “Una Vita Improbabile” (Libro I) , versione inglese, dal mio negozio su Amazon (cliccate qua), io lo confeziono con attenzione, chiamo Zoom e insieme usciamo tutti felici verso l’ufficio postale. Lui così diventa un Cane Felice.

Vi prego di considerare di acquistarne una copia: non solo leggerete la prima parte di un’avventura davvero meravigliosa, tradotta da me dall’originale italiano (questa edizione non ha l’illustrazione di Paolo, ma le prossime edizioni l’avranno), la copertina

SKU-001027431

illustrata da mio marito, l’illustratore  Paolo Puggioni; non solo mi aiuterete a superare la mia ansia sociale facendomi uscire di casa, ma vi assicurete anche che Zoom, che ora va verso dei venerabili dodici anni, con i suoi acciacchi e dolori e molto simile a un vecchio borbottone, si faccia una breve passeggiata.

Fatelo per voi, fatelo per me, ma soprattutto, fatelo per Zoom.

Aiutate uno Zoomone, acquistate un libro di FRASAR oggi.